FUTURO VEGETALE BLOG


ARTICOLI RECENTI



IN EVIDENZA: World Nature Photography Awards



La giornata della biodiversità 2024 richiama tutti ad agire per migliorare le condizioni del pianeta ed in particolare garantendo, rispettando e ricostruendo la maggiore biodiversità possibile nel nostro ecosistema: garanzia di benessere e miglioramento della salute per tutti

Lo spazio abitato è un punto d'osservazione privilegiato per capire meglio i grandi cambiamenti sociali in corso. Nuove relazioni definiscono il nostro tempo e tra queste il diverso approccio tra umani e piante é determinante per capire il futuro dei luoghi che abitiamo.

L'innalzamento del livello dei mari sta minacciando le Maldive dove circa l'80% delle terre emerse si trova a meno di metro dal livello del mare. Le autorità stanno provando a trovare le soluzioni, tra queste l'idea di creare nuove terre dove far abitare i futuri sfollati entro il 2050. Una questione molto complessa da risolvere che anticipa...

L'annuale visita al Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale LINV fondato da StefanoMancuso di Futuro Vegetale, ha visto due giorni interamente dedicati alla ricerca sulle piante. Elisa Masi, Camilla Pandolfi ed Elisa Azzarello, assieme a ricercatrici e ricercatori del Laboratorio, accompagnano nell'esplorazione di strumenti,...

Circa l'80% della vegetazione necessaria per stabilizzare gli effetti della crisi climatica si può piantare nelle aree peri-urbane di soli 20 Paesi del mondo. Lo dimostra una ricerca appena pubblicata su Nature Cities e firmata, tra gli altri, dai nostri coordinatori Leonardo Chiesi e Stefano Mancuso e dal prof. PaoloCosta.